Strategie e performance di banche e intermediari finanziari - Strategies and performance of bank and financial intermediaries
10, Jun 2020

Ristrutturare e sviluppare piattaforme

1591764351 rothko 6

Il settore finanziario è stato, sotto il profilo operativo, fra i meno colpiti dalla pandemia: la rapida adozione dello smart working, infatti, ha permesso alle banche ed agli altri intermediari finanziari di ridurre gli impatti negativi derivanti dal distanziamento sociale, rafforzando la tendenza alla flessione della frequentazione delle filiali, ed ha contribuito ad elevare la produttività di un intero settore non solo per il venir meno dei milioni di pause caffè perse in questi mesi, ma soprattutto per il più agevole monitoraggio online della presenza dei dipendenti al loro desk, per l’estensione degli orari di lavoro, anche grazie alla riduzione dei commuting time, e per il rilevante flusso di analisi delle pratiche di finanziamento che sono improvvisamente giunte sui tavoli degli addetti delle banche italiane.

Questa tendenza proseguirà? È molto probabile che lo smart working venga adottato quale modello strutturale di gestione di interi dipartimenti di banche, rendendo ancora più evidente l’insostenibile pesantezza della rete sportelli (e, una volta di più, l’inutilità delle operazioni di aggregazione fra grandi banche, dato che pagare per aggregarsi e perdere per dismettere filiali difficilmente può assicurare performance significative). La rete delle filiali serve se di dimensioni contenute, ben integrata con tutti i servizi centrali e degli outsourcer, molto aggressiva per ogni tipologia di servizio offerto alla clientela (servizi bancari, servizi di investimento, assicurazioni), iper-digitalizzata e rinnovato luogo di aggregazione e derisking per dipendenti diffusi in smart-working.

Ma quali saranno gli impatti a medio termine per le banche? “L’uso crescente delle interazioni a distanza potrebbe inoltre accelerare i processi di ristrutturazione in corso degli intermediari finanziari e sostenere la crescita delle piattaforme online per la distribuzione di servizi finanziari.” viene riportato a pag. 207 della Relazione Annuale 2019 della Banca d’Italia (che potete scaricare cliccando qui). Ristrutturare, ed aiutare a ristrutturare, oltre che sviluppare, ed aiutare a sviluppare, nuove piattaforme di distribuzione di prodotti e servizi. Queste sono le due cose da fare, niente di più.