Governance e controlli interni
16, May 2019

Oltre il Fit and Proper ...

1557984142 frank elderson

Il sistema finanziario italiano è certamente famoso nel mondo per gli NPL ma non, tranne alcuni casi, per la solidità della governance delle banche e per la qualità dei rispettivi board. E' assai probabile che esista una strettissima correlazione tra questi due aspetti, destinata però a rimanere statisticamente sconosciuta o poco significativa sino a quando non verranno approvate ed applicate, con anni di ritardo, le norme europee in tema di Fit & Proper, cioè di adeguatezza dei profili di coloro che andranno a rivestire la carica di amministratore e di sindaco in un intermediario finanziario.

In Olanda ed Irlanda, invece, si è andati da tempo ben oltre ai già avanzati requisiti richiesti dal F&P. Come ha evidenziato Frank Elderson, membro del Supervisory Board della BCE, in una recente intervista (alla quale potete accedere cliccando qui), la vigilanza di questi due paesi ha testato anche i comportamenti effettivi e la cultura (non in senso di titoli e medagliette, come da noi spesso si intende) dimostrati e posseduti da ciasacun membro del board tramite l'ausilio di  batterie di test e di psicologi.

"The aim of this type of supervision is to identify the behavioural root causes of persisting supervisory problems. For example, with our board effectiveness examinations we look for behavioural patterns that may distort executive decision-making. These examinations reveal, for example, that the absence of critical challenge within the boards of banks is often caused by group pressure to conform to the majority opinion or by unmanaged conflicts between board members.

In the supervision of behaviour and culture we also assess whether banks are capable of adapting their organisations to changing market circumstances.Through our change effectiveness examinations we have learned that a lack of visible leadership and the inability to make employees actively participate in transformation efforts are reasons for banks having difficulty in implementing change effectively."

I grassetti sono miei, ma riconoscete forse qualcuno che opera nel vostro consiglio di amministrazione - o, assai peggio, nel vostro collegio sindacale - che possiede anche solo uno di questi "piccoli difetti"?