AilatI - Ylati
26, Dec 2020

L'importanza della conoscenza

1608987808 rothkolessons03 1024x615

Per avere un quadro aggiornato della situazione nella quale si dibatte l’economia italiana risulta assai utile una lettura, se possibile molto accurata e meditata più volte, della Lectio Magistralis “Economia, innovazione, conoscenza" che il Governatore della Banca d’Italia, dott. Ignazio Visco, ha tenuto in occasione dell'inaugurazione dell'anno accademico 2020-2021 del Gran Sasso Science Institute (e che potete scaricare, direttamente dal sito della Banca d’Italia, cliccando qui).

Il Governatore conclude la sua prolusione con queste apparentemente semplici parole: “La riscoperta dello studio, scientifico e umanistico, è la vera radice del progresso umano e sociale, la condizione per lo sviluppo economico. Non può che essere questa la base sulla quale costruire il nostro futuro.”. Questo è il tema dal quale ripartire e sul quale orientare anche i criteri e le capacità di valutazione che correntemente impieghiamo per selezionare tutto ciò che ci circonda.

Elementi quali, fra i tanti citati dal Governatore: i) la capacità di elevare la produttività; ii) la capacità di promuovere, sviluppare ed integrare la ricerca e l’innovazione; iii) il possesso di una solida ed innovativa cultura digitale; iv) la quantità, qualità e remunerazione che viene prospettata al capitale umano sono alcuni fra i principali elementi da considerare al fine di valutare una qualsiasi iniziativa economica.

Se tali fattori sono assenti, ed a maggior ragione se si tenta di sopperire alla loro debolezza con comportamenti borderline sotto il profilo etico e normativo, prendete le distanze immediatamente. È solo tempo perso e la loro scoperta un eccezionale colpo di fortuna per la vostra vita.