Varie, Strategie e performance di intermediari finanziari
23, Jul 2011

L'andamento delle banche italiane nel 2011

Molti amici e colleghi chiedono indicazioni circa l’andamento del nostro sistema bancario. Ci pare che una risposta seria debba fondarsi su dati e commenti accurati e, a tale proposito, rileviamo che l’ultimo numero del Bollettino Economico della Banca d’Italia riporta alcune buone notizie (strano?) sullo stato delle banche italiane (cfr. pag. 31 e segg.), fatto che alcuni investitori dovrebbero probabilmente considerare con maggiore accuratezza. In sintesi, nel corso dei primi cinque mesi del 2011 lo sviluppo del credito bancario continua a crescere a ritmi sostenuti (+4,5%) - in particolare da parte delle banche di minori dimensioni ed a favore delle imprese a fronte della domanda per scorte e capitale circolante – con tassi di interesse in aumento di alcuni decimi di punto rispetto alla fine dello scorso esercizio. La qualità del credito non risulta peggiorata. Al termine del primo trimestre viene registrata una riduzione dell’incidenza del flusso netto di sofferenze rettificate sul totale degli impieghi, e ad aprile, una riduzione dell’esposizione delle banche nei confronti dei debitori segnalati per la prima volta in sofferenza rispetto ad un anno prima. La dinamica della raccolta è in significativa accelerazione (+ 1,8%), grazie ad obbligazioni (+4,6%) e depositi dei non residenti (+6,5%) e nonostante la forte contrazione dei conti correnti, con tassi di interesse aumentati di un solo decimo di punto. La redditività dei primi 5 gruppi bancari è migliorata nel corso del primo trimestre per la riduzione degli accantonamenti e delle rettifiche di valore per il deterioramento della qualità del credito, la riduzione dei costi operativi e lo sviluppo dei ricavi da trading. Margine di interesse ancora in flessione (ma credito in aumento solo dell' 1,4% e raccolta in flessione dello 0,7%). Sempre con riferimento ai primi 5 gruppi, al termine del primo trimestre del 2011 si rilevano significativi rafforzamenti patrimoniali:

 

Marzo 2011

Dicembre 2010

Var. p.p.

Core Tier 1

7,8%

7,4%

+ 0,4

Tier 1

9,4%

9,0%

+ 0,4

Total Capital Ratio

12,9%

12,6%

+ 0,3

Potete scaricare l’ultimo numero del Bollettino direttamente dal sito della Banca d’Italia cliccando qui.