Varie, Norme, Strategie e performance di intermediari finanziari, Governance e controlli interni
16, May 2008

Crisi finanziaria e risk management: quali direzioni di lavoro?

Nell'arco di 24 ore sono giunti dalla Federal Reserve due importanti contributi sugli impatti che la recente crisi finanziaria ha determinato, e determinerà, sulle pratiche di risk management. Il primo, in ordine temporale, è il discorso che il governatore Randall S. Kroszner ha tenuto alla "Federal Reserve Bank of Boston AMA Conference" ed interamente dedicato al fronte rischi operativi (clicca qui se desideri leggere questo speech). Il secondo è l'intervento del Chairman Ben S. Bernanke tenuto alla "Federal Reserve Bank of Chicago's Annual Conference on Bank Structure and Competition" che è stato invece dedicato all'analisi di quali debbano essere le buone pratiche di risk management nel settore bancario nel senso più ampio dell'accezione (clicca qui se desideri leggere il discorso). Dato quanto è successo nel corso dell'ultimo anno è inverosimile che questi due interventi simultanei debbano essere considerati solo come contributi teorici da parte della vigilanza o come mera espressione di moral suasion. Che si apra, finalmente, una nuova fase per le pratiche di risk management nel settore finanziario?