Tecnologia e cultura digitale
04, Sep 2019

Cuba Librae

1567571729 cuba libre

Il futuro della moneta è alquanto incerto ed il rapporto tra essa e gli individui è destinato ad ampliarsi ed accelerare in modo significativo nel corso dei prossimi anni.

Mentre le Autorità di Vigilanza si sono dotate di raffinati strumenti per valutare una mole enorme di transazioni sotto il profilo del rischio di riciclaggio e di finanziamento al terrorismo - leggete, ad esempio, "Suptech applications for anti-money laundering" di Rodrigo Coelho, Marco De Simoni and Jermy Prenio, che potete scaricare cliccando qui - i pagamenti istantanei saranno presto lo standard per l'acquisto del giornale o dell'auto e nuovi attori (almeno un paio di migliaia di schemi di criptovalute oltre a Libra di Facebook) entreranno nell'arena competitiva del sistema di pagamenti minacciando non solo quelli già presenti (e questo è un bene, dato il costo eccessivo imposto dai gestori di carta di credito e di anacronistici POS) ma anche il ruolo stesso delle banche centrali e delle Autorità di Vigilanza.

Yves Mersch, Membro dell'Executive Board della BCE, ha dedicato a Libra, la moneta elettronica che vorebbe introdurre Facebook, alcune riflessioni ("Money and private currencies: reflections on Libra", al quale potete accedere cliccando qui): è un vero e proprio attacco frontale a Libra ed a Facebook, denso di osservazioni colte e tutte condivisibili, che si conclude però solamente con un auspicio: "I sincerely hope that the people of Europe will not be tempted to leave behind the safety and soundness of established payment solutions and channels in favour of the beguiling but treacherous promises of Facebook’s siren call."

Dopo aver attraversato dieci anni di una severa crisi finanziaria - con il conseguente tracrollo della fiducia nel sistema bancario e nei supervisori -, in presenza del 5G e con telefoni portatili che incorporano le più raffinate tecnologie, assediati da controlli elettronici sempre più strigenti relativi all'utilizzo di qualsiasi strumento di pagamento ed in un mondo sempre più accelerato, come direbbe Eriksen, qualcuno davvero credeva possibile che gli esseri umani continuassero ancora a giocare con carte di plastica, ATM e POS?